Messaggi senza risposta | Argomenti attivi Oggi è il 19/09/2018 05:21

Regole del forum





Rispondi all’argomento  [ 23 messaggi ] 
 Ride the Dolomites 
Autore Messaggio
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 24/04/2014 09:48
Messaggi: 414
Località: Stezzano
MTB: Il Nomad
Rispondi citando
Messaggio Ride the Dolomites
Avevo prenotato da tempo, diciamo da quando ho preso il mio Nomad e ci sono salito per la prima volta, una settimana su e giù per le Dolomiti, la documento qui in una sorta di diario.

19/08 Atto I: Alta Badia
Arrivato ieri dopo quattro ore di viaggio (traffico a Peschiera) in Val di Selve trovo il mio hotel e l'accoglienza tedesca riseva piacevoli sorprese: uno i tedeschi se li immagina rigidi e schivi al limite del fastidioso e sono proprio così, almeno i primi due che incontro, poi gli altri devono essere naturalizzati e sono stati accoglienti e gentili. Bene, ma non benissimo. Davanti all'hotel c'è una pasticceria e siccome non ho mangiato ci faccio un salto: strudel fantastico e anche il bombolone. Tiro sera in qualche modo, guardando il cielo intimorito principalmente e poi via, cena in solitaria e poi, alle 21:00, presentazioni con gli altri biker del tour del giorno dopo. Alta Badia.
Presentano una linea e diverse varianti per tutti i livelli di difficoltà, dicono ci saranno due guide e che buona parte delle risalite le si farà in modo meccanico. Si uniscono solo in tre viste le previsioni avverse, padre e due figli. Partenza ore 8:30. Mi permetto un appunto: all'affermazione "si capisce tutto da come uno sta in bici" uno strano individuo dice "io ho una Bronson" e io lo guardo e penso "si, ma non sei Steinbock", lascio stare che l'affermazione non aveva senso e passiamo oltre...
Mi presento con discreto anticipo e stringo la mano alle due guide, sorrido un po', convenevoli e partiamo, la guida che sta davanti con me (ebbene si, oggi me li lasciavo dietro gli altri, mtb Stezzano ride fastest) è molto simpatica, mi mostra in meno di un km uno nosepress da manuale, due bunny hop da mezzo metro e un po' di manual, così per gradire. Intanto piove come dxx la manda.
Prima risalita e prima discesa: un single trail non troppo pendente in cresta, ghiaioso e con tornanti stretti, scendo bene, il surplace ha il suo senso perché da fermo gestisco bene il mezzo e la traiettoria. Arriviamo in fondo e via di un trail largo e fatto per il freeride, paraboliche (me le spiega, mai fatta una prima d'oggi) e scendo non male, poi un po' di strada bianca. Un pump truck carino nel bosco e un po' di pineta con sassi e aghi di pino.
Seconda risalita e seconda discesa: radici bagnate che mettono in difficoltà, davvero infide, ma io ricordo i consigli di Corne90 e non tocco il freno, ci entro perpendicolare e deciso e me la cavo, salvo uno scivolone da piede a terra.
Terza risalita e pranzo: arriviamo in cima e un piatto di tagliatelle ai funghi, una bionda e una fetta di torta non me la leva nessuno, intanto ha smesso di piovere. Ah: non vi parlo dei panorami stupendi perché le nuvole erano basse e non vedevo a cinque metri dal mio naso.
Ho perso il conto, ci sarebbero altre quattro risalite o cinque, ve la faccio breve: pietraia, ripidoni e poi il momento clou dove la guida esperta mi dice "loro vanno a sinistra, tu con me a destra", non ho il tempo di obiettare che sono su un tecnico su roccia cattivo cattivo, poi un single track veramente ripido su terreno fangoso, una roba che non so come ho fatto a superarla senza metter giù il piede. Arriviamo in fondo e mi batte il pugno,mi dice bravo (e io penso un po' a tutti voi, grazie ragazzi) e mi lascia al suo collega che mi fa fare l'ultimo km su strada.
Detto questo vi lascio, domani dovrei avere il Sella Ronda se non erro, maggiori info se torno vivo :contxx:

20/08 Atto II: Sellaronda
Prima di tutto Sellaronda si scrive tutto attaccato e non staccato come sopra, secondo è stato un tour di 9 ore ai limiti dell'umano.
Sette risalite meccanizzate e tanti metri di dislivello negativo che mi sono amputato le dita e guidavo con i denti tanto mi facevano (e mi fanno ancora) male.
Bando alle ciance: partiamo con il sole e i primi trail sono praticamente gli stessi di ieri, con qualche piacevole variazione sul tema (mi sono dimenticato di dirvi che ieri ho visto una volpe, anomale stupendo), poi arriva una serie di single track nei boschi abbastanza cattivi (fate conto però che io opto sempre per la variante incazzata, mentre uno potrebbe fare il ghiaione, le guide son tre e Patrick mi trascina sempre dietro verso discese folli). Alcune considerazioni: sui ghiaioni di trasferimento i tedeschi mi mangiano, nel tecnico scassato e in particolare su roccia io mangio loro, anzi, loro proprio scendono. Su uno rischio anche io - pietra bagnata, stretto e scassato mica da ridere - e un simpatico biker di un altra escursione mi rimbrotta che francamente "se non sei capace fai come me scendi a piedi" mi avanza visto il tono arrogante e che alla fine ho messo il piede a terra e non il muso, gli rispondo comunque, educatamente "se volevo farla a piedi portavo le racchette, non la bici".
Ci fermiamo a mangiare dopo uno scivolone tra fango e erba e qualche secchiata d'acqua dal cielo che ha ridotto i sentieri uno schifo... ci avete creduto? Scherzavo, erano già uno schifo. Aspettiamo un po' nella speranza esca il sole e invece nada, nuvole basse e un freddo infame, fate conto ho toccato la neve oggi.
Sono stanco, mi fan male le mani e ho freddo: ma ora arriva al parte cattiva devo restare concentrato, mi mangio una barretta, apro tutto, spompo al minimo storico e via, una trai da far accapponare la pelle, fango, radici e roccia in un mix letale e ripido al limite dell'immaginabile, mi ci vedo Alca o Stainbock a scenderci, me li immagino mentre scendo a piedi. Per 400 metri spingo.
Poi ancora roccia, e sulla roccia vado bene, tecnica, scassata, non troppo pendente, nessun problema di sorta, mi ci diverto, un po' di discese di trasferimento, fango, altro fango, altro fango ancora, poi fango, fango, fango, ancora fango, altro fango, fango. Piccole fosse da cappottone, quattro o cinque e poi asfalto, due km e sono in hotel.

22/08 Atto III: Sotto le Odle
Parte il tuor di oggi e io non sono in vena, vedere il cielo sempre grigio pronto a scaricare e non poter godere del sole, del calore o di un panorama in una settimana (salvo poche ore al giorno e per le restanti giù pioggia) è frustrante, non parto entusiasta, ma parto, perché non si molla.
Oggi si sale con la bici e non con le meccanizzate, ne sfruttiamo solo una per arrivare a 2500 mt e mangiare al rifugio e poi goderci l'ultima discesa da oltre 1000 mt D-, ma di questo parlerò dopo. Eravamo su strada, trasferimento fino a Ortisei e poi via in salita, quella vera, sterrata, con punte del 25%, quelle che ti stanno addosso, che non ti mollano, ci provo, ma sembra il cambio non voglia funzionare: come metto il rampichino mi cade la catena tra il rampichino stesso e la ruota, l'ho smontata 4 volte, anche a regolare non risolvo nulla, anche la guida ha un problema, ma insieme riusciamo a risolvere. Scalata funestata, ma non ho comunque spinto se non per qualche metro.
Poi le prime discese cattivelle e incomincio a sentire dolore alle mani, fatico a frenare e fa freddo e pioviggina e io non riesco a reagire. Saliamo e scendiamo, pinete, ostacoli, radici, legno che bagnato è un attimo trovarsi a terra, però la cosa inizia a piacermi, in particolare un trail veloce in pineta che quando meno te lo aspetti passaggi su pietra divertenti, belli scassati.
Arriviamo in baita e speck, uova e patate e una cola mi fanno riprendere del tutto, sono carico, arriva la parte incazzata ora e non posso mollare: un single track esposto, con passaggi su roccia e fango a tratti e ripidoni mai estremi ma nemmeno da sottovalutare, diversi scendono, io decido che piuttosto metto il cuxx per terra, ma di scendere non se ne parla, arrivano poi passaggi stretti al limite, uno o due li aggiusto con il piede, discesa su ghiaione con ostacoli (sapessi fare il manual... invece ho dovuto risolvere con qualche impennata e alleggerendo il posteriore), poi gradini di legno che davvero viscidi è dire poco (la parte più brutta), su uno freno e mi parte il posteriore, salvo in corner, ma ho rischiato grosso, poi di nuovo pineta e strada, arrivo in hotel e birretta con il gruppo di tedeschi, che non ci capisco un caxxx di quello che mi dicono, ma batti il pungo e due sorrisi e va bene uguale.
Oggi la stanchezza mi ha tolto qualcosa, ma c'è da farci i conti e ho raidato non male, ho fatto quello che potevo con quello che avevo nelle gambe e sopratutto nella testa, sono comunque contento.
Oggi era l'ultimo giorno con Patrick, la guida che mi trascinava nelle cose più dure e cattive, ci siamo salutati con una birra e sento che domani mi mancherà, ma anche che alla fine mi ha dato quelle due o tre dritte che me lo faranno ricordare per molto tempo.

23/08 Ultimo atto: Sellaronda antiorario
Ieri sera mi lascio convincere dai miei vicini di tavolo e mi aggrego ad un tour extra, già pensavo di aggiungere un giro, ma ero anche un po' stanco.
Il cielo promette di punirci e di fatti la pioggia inizia pochi minuti dopo che siamo usciti dall'hotel ed è intensa, constante, fa anche un freddo infame. Vedo anche i miei compagni accusano, cerco di fargli qualche complimento: “stai scendendo bene”, ma il crollo di testa è prossimo, non si scattano foto a sto giro, non si parla molto, si cerca di sopravvivere.
1200 mt D+ tutti su sterrato da pedalare, con una pioggia che peggiora ogni minuto, ci rifugiamo nelle salite meccanizzate per poi uscire e patire il doppio, tremo più per i brividi che non per lo scassato, cerco di dirmi: “ancora questa ed è fatta, dai ancora poco, dai dopo mangiato son solo altre due ore”. Funziona poco.
Arrivo in baita. Ho un asso nello zaino: una felpa termica che però non serve a molto, sono fradicio nonostante l'impermeabile, ho la terra anche nelle mutande (non chiedetemi come ci sia arrivata). Mangiamo e io opto per speck, salsiccia e patatine per star leggero, una cola per digerire e il freddo che mi fa battere ancora i denti, tanto che la proprietaria mi guarda e dice: “tieni, questa scalda”, era buonissima grappa al ginepro. Sorrido e esco.
Resta poca salita e tanta discesa, i trail più incazzati li ho ancora davanti perciò cerco di stringere i denti, ma ho freddo, incomincia il mal di pancia e il calore della grappa al ginepro è solo un ricordo. Non so che dirvi: avrei pagato per un raggio di sole e invece giù pioggia peggio.
Due rinunciano prima della salita: taxi e via verso l'hotel, io è un altro non molliamo. Pedaliamo. Silenzio.
Arriviamo in cima dopo una meccanizzata, manca mezz'ora e siamo in hotel, dopo basta lavare la bici e un ora di doccia calda non me la leva nessuno.
Incominciamo a scendere e il mio compagno spacca il disco del freno posteriore: glielo tolgo e gli consiglio di spingere o al massimo di optare per la strada, cosa che fa. Resto solo con la guida. “Non ti fermare più” le ultime parole che principierò nella giornata.
Scendo forte in pietraia e poi asfalto e sono a casa, unico sopravvissuto ad un giro che mi ha portato al limite psicologico: avrei voluto mollare, due o tre volte ero lì lì per gettare la spugna, ma ho resistito, stretto i denti e pedalato, mantenuto la concentrazione e i nervi saldi. Sono contento. Di tutto.
Immagine

_________________
"Enduro? Ahah wtf is enduro? It's called Mountain Bike, my parents where doing it 20 years ago. Get fuc*** mtb industry" Andreu Lacondeguy


Ultima modifica di mauroc il 23/08/2014 19:19, modificato 4 volte in totale.



19/08/2014 17:52
Profilo
BIKER TESTIMONIAL
BIKER TESTIMONIAL
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2011 14:56
Messaggi: 2453
Località: Madone
MTB: Canyon nerve AL+
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
:complxx: :complxx: :complxx: :complxx: :complxx: :complxx:
Grande Herny..... :sodxx: :sodxx: :sodxx: :sodxx: :sodxx:

_________________
“Se un uomo non ha scoperto qualcosa per cui è disposto a morire non è degno di vivere.”


19/08/2014 19:12
Profilo
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2013 13:10
Messaggi: 707
Località: Bonaduz-GR- Svizzera
MTB: SC BronsonC
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
:complxx: :complxx: :mbenxx: :mbenxx: :sodxx: :sodxx: :ookxx: :ookxx:

Huete fur dir war wunderbar, und morgen" :urlxx: Prima", besser als Huete werde, schritt fur schritt nicht du forgest ein grusse biker werdst.

Così ti abitui alla lingua teutonica. Mauro SUPER :appxx: :appxx: :appxx: :appxx:


19/08/2014 19:45
Profilo
MODERATORE
MODERATORE
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2010 21:03
Messaggi: 4338
Località: Medolago
MTB: Transition-Dartmoor
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Sempre un piacere leggere i tuoi racconti :druxx:


19/08/2014 21:05
Profilo
FORUM ADMIN
FORUM ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: 17/10/2009 08:19
Messaggi: 10866
Località: stezzano - bg - lombardia
MTB: tuono scottante
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
complimentandomi per lo scritto e per il meritato pugno, mi permetto:

Nose press = VEDI

Bunny-hop = VEDI

Manual = VEDI

Surplace = VEDI

by Jack Bisi

_________________
PEDALO PER PASSIONE NON PER COMPETIZIONE
----------------
E PER LA FORZA DI UNA PAROLA IO RICOMINCIO LA MIA VITA, SONO NATO PER CONOSCERTI, PER CHIAMARTI LIBERTA'
Lapide sul Monte Grappa - Pedalata del 2 agosto 2014


20/08/2014 10:55
Profilo WWW
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 24/04/2014 09:48
Messaggi: 414
Località: Stezzano
MTB: Il Nomad
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Aggiornato con atto II: Sellaronda :sorprxx:

_________________
"Enduro? Ahah wtf is enduro? It's called Mountain Bike, my parents where doing it 20 years ago. Get fuc*** mtb industry" Andreu Lacondeguy


20/08/2014 19:10
Profilo
MODERATORE
MODERATORE
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2010 21:03
Messaggi: 4338
Località: Medolago
MTB: Transition-Dartmoor
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
"se volevo farla a piedi portavo le racchette, non la bici". Non sai quante volte l'avrei voluto dire pure io!


20/08/2014 23:03
Profilo
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 24/04/2014 09:48
Messaggi: 414
Località: Stezzano
MTB: Il Nomad
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Salukkio ha scritto:
"se volevo farla a piedi portavo le racchette, non la bici". Non sai quante volte l'avrei voluto dire pure io!


Che poi c'è modo e modo: se uno ti conosce e ti dice "guarda che il passaggio è difficile, io non oserei" è un conto, ma che uno sconosciuto per un piede a terra e una perdita di controllo ti dica di pregare ma Madonna perché ti ha fatto una grazia, beh, mi pare un po' esagerato... poi magari ho rischiato tanto e non me ne sono accorto, boh, ora come ora poco importa, importa solo la prossima discesa (domani salto in favore di una passeggiata per negozi e poi faccio venerdì e sabato) :solxx:

_________________
"Enduro? Ahah wtf is enduro? It's called Mountain Bike, my parents where doing it 20 years ago. Get fuc*** mtb industry" Andreu Lacondeguy


Ultima modifica di mauroc il 21/08/2014 08:18, modificato 1 volta in totale.



20/08/2014 23:21
Profilo
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2013 13:10
Messaggi: 707
Località: Bonaduz-GR- Svizzera
MTB: SC BronsonC
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Mauro :appxx: :appxx: :mbenxx: :res: :res:

Non preoccuparti che il sottoscritto, specialmente quando sono solo, a volte scende con bici a mano.
La discesa da Punta Telegrafo è un esempio :impxx: :impxx: , pazzerello sì, ma sempre con un pensiero a chi ho a casa.

Poi in riguardo al tipo che ha osato dare fiato alle corde vocali, tu ti sei comportato educatamente, io gli avrei risposto in teutonico così la smetteva di ravanare :fuorix: :fuorix:

Se vuoi, ma ho letto che sabato raidi ancora lì, io sabato e domenica sono al confine italo-svizzero zona Val Venosta ma sul territorio svizzero sempre meteo permettendo, sai oltre i 3000 fa freschino :fuorix: :fuorix:


21/08/2014 00:19
Profilo
FORUM ADMIN
FORUM ADMIN
Avatar utente

Iscritto il: 17/10/2009 08:19
Messaggi: 10866
Località: stezzano - bg - lombardia
MTB: tuono scottante
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Steinbock ha scritto:
io gli avrei risposto in teutonico così la smetteva di ravanare :fuorix: :fuorix:


quanto vorrei saperlo anche io....

_________________
PEDALO PER PASSIONE NON PER COMPETIZIONE
----------------
E PER LA FORZA DI UNA PAROLA IO RICOMINCIO LA MIA VITA, SONO NATO PER CONOSCERTI, PER CHIAMARTI LIBERTA'
Lapide sul Monte Grappa - Pedalata del 2 agosto 2014


21/08/2014 08:29
Profilo WWW
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 24/04/2014 09:48
Messaggi: 414
Località: Stezzano
MTB: Il Nomad
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Steinbock ha scritto:
Mauro :appxx: :appxx: :mbenxx: :res: :res:

Non preoccuparti che il sottoscritto, specialmente quando sono solo, a volte scende con bici a mano.
La discesa da Punta Telegrafo è un esempio :impxx: :impxx: , pazzerello sì, ma sempre con un pensiero a chi ho a casa.

Poi in riguardo al tipo che ha osato dare fiato alle corde vocali, tu ti sei comportato educatamente, io gli avrei risposto in teutonico così la smetteva di ravanare :fuorix: :fuorix:

Se vuoi, ma ho letto che sabato raidi ancora lì, io sabato e domenica sono al confine italo-svizzero zona Val Venosta ma sul territorio svizzero sempre meteo permettendo, sai oltre i 3000 fa freschino :fuorix: :fuorix:


E secondo me questa è la mentalità giusta :appxx:
Soglia di rischio accettabile: ascolto chi di più esperto, valuto, ci provo se me la sento, se no a piedi che non succede niente è importante arrivarci sulle proprie gambe alla birra di fine giro :cinxx:

Se non avevo già preso accordi ti raggiungevo, un vero peccato, mi spiace :inkxx: anche se ho paura i tuoi giri siano per le mie capacità e resistenza un po'... come dire... :impxx:

P.S.: come attesta la foto qui sotto sul fango e sul viscido sto diventando una bestia, pensate che ho imparato anche a sciare con la bici (son più e volte che sono in blocco con il posteriore che le volte che riesco a rallentarlo solo :noxno: ) e quando non faccio gli ultimi duecento metri di prato sotto la bici è anche divertente! :34xx:
Immagine :contxx: :contxx: :contxx:

_________________
"Enduro? Ahah wtf is enduro? It's called Mountain Bike, my parents where doing it 20 years ago. Get fuc*** mtb industry" Andreu Lacondeguy


21/08/2014 08:31
Profilo
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 24/04/2014 09:48
Messaggi: 414
Località: Stezzano
MTB: Il Nomad
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Massima del giorno V: "oggi devi raidare in discesa come se avessi alle spalle una frana" :mbenxx:
(giusto l'altro ieri ne ho vista una di qualche mese fa, un intero quarto di bosco distrutto, veramente impressionante)

_________________
"Enduro? Ahah wtf is enduro? It's called Mountain Bike, my parents where doing it 20 years ago. Get fuc*** mtb industry" Andreu Lacondeguy


22/08/2014 08:41
Profilo
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Grande Herny!!
:complxx: :complxx: :complxx:


22/08/2014 17:57
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 24/04/2014 09:48
Messaggi: 414
Località: Stezzano
MTB: Il Nomad
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Aggiornato con atto III: Sotto le Odle ;-)

_________________
"Enduro? Ahah wtf is enduro? It's called Mountain Bike, my parents where doing it 20 years ago. Get fuc*** mtb industry" Andreu Lacondeguy


22/08/2014 18:40
Profilo
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2013 13:10
Messaggi: 707
Località: Bonaduz-GR- Svizzera
MTB: SC BronsonC
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Chiamavi me o Sal e ti facevamo il traduttore :56xx: :56xx: :56xx: :dixx: :dixx:


22/08/2014 19:07
Profilo
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 24/04/2014 09:48
Messaggi: 414
Località: Stezzano
MTB: Il Nomad
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Steinbock ha scritto:
Chiamavi me o Sal e ti facevamo il traduttore :56xx: :56xx: :56xx: :dixx: :dixx:


Grazie della generosa offerta, ma oramai è tardi! :inkxx:

_________________
"Enduro? Ahah wtf is enduro? It's called Mountain Bike, my parents where doing it 20 years ago. Get fuc*** mtb industry" Andreu Lacondeguy


22/08/2014 20:53
Profilo
MODERATORE
MODERATORE
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2010 21:03
Messaggi: 4338
Località: Medolago
MTB: Transition-Dartmoor
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Steinbock ha scritto:
Chiamavi me o Sal e ti facevamo il traduttore :56xx: :56xx: :56xx: :dixx: :dixx:


Mhhhhhhh, per cosa scusa? :oops:


23/08/2014 10:43
Profilo
BABY
BABY
Avatar utente

Iscritto il: 02/07/2012 07:52
Messaggi: 1636
MTB: Cube & Stumpy 29
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Very good storyteller Henry...
Avevo visto sin dale prime uscite che avevi la stoffa :ookxx: :ookxx:

_________________
"Jobs fill your pockets, adventures fill your soul"
http://www.jomark78.altervista.org


23/08/2014 14:34
Profilo WWW
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 02/10/2011 16:43
Messaggi: 557
Località: Cremona
MTB: S.Enduro|RR 8.2
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Complimenti, gran bella descrizione delle Sensazioni che si provano in questi posti.
Domani tocca a me!! Improvvisata di due amici con passione allo start, quindi a mille, che mi hanno trascinato qui. Noi partenza da Selva, ma percorso soft, vedremo!... Oggi pioggia a manetta ma domani forse spiragli di sole, ma fangazza assicurata.
:res: :res:


23/08/2014 17:27
Profilo
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 24/04/2014 09:48
Messaggi: 414
Località: Stezzano
MTB: Il Nomad
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Aggiornato con ultimo atto: Sellaronda antiorario.

_________________
"Enduro? Ahah wtf is enduro? It's called Mountain Bike, my parents where doing it 20 years ago. Get fuc*** mtb industry" Andreu Lacondeguy


23/08/2014 17:45
Profilo
MODERATORE
MODERATORE
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2010 21:03
Messaggi: 4338
Località: Medolago
MTB: Transition-Dartmoor
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
[googlemaps][/googlemaps]
hernybahus ha scritto:
Aggiornato con ultimo atto: Sellaronda antiorario.


:ubrxx:


23/08/2014 19:32
Profilo
NEO
NEO
Avatar utente

Iscritto il: 06/10/2013 13:10
Messaggi: 707
Località: Bonaduz-GR- Svizzera
MTB: SC BronsonC
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
:mbenxx: :mbenxx: :sodxx: :complxx: :res: :res: :appxx: :appxx: :appxx:

@Sal tradurre i due tedeschi che stavano colloquiando con Mauro e lui per educazione hat antgewortet immer Ja,aber er nicht verstanden.


23/08/2014 20:04
Profilo
MODERATORE
MODERATORE
Avatar utente

Iscritto il: 14/02/2010 21:03
Messaggi: 4338
Località: Medolago
MTB: Transition-Dartmoor
Rispondi citando
Messaggio Re: Ride the Dolomites
Steinbock ha scritto:
:mbenxx: :mbenxx: :sodxx: :complxx: :res: :res: :appxx: :appxx: :appxx:

@Sal tradurre i due tedeschi che stavano colloquiando con Mauro e lui per educazione hat antgewortet immer Ja,aber er nicht verstanden.


Ah, allora avevo capito bene.
Va che il sottoscritto non sa nulla di tedesco!


24/08/2014 07:29
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 23 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
cron


Podcast

Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group.
Designed by STSoftware. Hosted by MondoWeb